Consulenza educativa per futuri e neogenitori

Articoli con tag ‘plagiocefalia’

Plagiocefalia posturale

Il titolo del post può inquietare ma in realtà è una condizione abbastanza diffusa tra i neonati e generalmente si risolve spontaneamente durante la crescita. La plagiocefalia posturale si verifica quando si ha un appiattimento della parte posteriore della testa del neonato. Infatti il capo del neonato essendo ancora molto “flessibile”(condizione indispensabile per favorire il parto) subisce la pressione del proprio peso fino ad arrivare, con il tempo e la stessa postura, ad appiattirsi. Negli ultimi anni questo fenomeno è andato aumentando poichè, per  prevenire la SIDS, si consiglia di fare dormire il bambino in posizione supina. Chiaramente tale indicazione non solo è corretta ma si è visto che utilizzando questa posizione, insieme ad altri accorgimenti, si sono ridotti drasticamente i casi di morte in culla. Allora come evitare l’appiattimento della testa e contemporaneamente mettere a dormire in modo sicuro il bambino? Innanzitutto evitando di tenere il bambino sempre in posizione supina: infatti quando non dorme lo si può mettere tranquillamente a pancia in giù e stimolarlo, con giochi e luci, ad alzare la testa. Durante il sonno giornaliero è possibile metterlo leggermente di fianco(alternando i due lati durante il giorno) e per evitare che possa girarsi “contenerlo” con una copertina arrotolata. Quando il piccolo viene tenuto in braccio lo si può appoggiare sulla spalla: in questo modo la parte posteriore della testa non appoggerà su alcuna superficie e il bambino, nel tentativo di guardarsi intorno, allenerà la muscolatura del collo. Con il passare dei mesi il piccolo imparerà a ruotare il collo per cui difficilmente terrà a lungo la stessa posizione. Inoltre se notate che la testolina inizia ad appiattirsi in commercio esistono dei cuscini studiati appositamente per prevenire tale inestetismo.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: