Consulenza educativa per futuri e neogenitori

Articoli con tag ‘aborto’

La perdita di un bambino

mano_fiore_390E’ un argomento delicato, non facile da trattare, ma il silenzio o peggio ancora il “far finta di niente” lascia nella solitudine e nello sconforto le donne che vivono il lutto perinatale. Sono convinta però che conoscere quali siano le fasi di elaborazione della perdita può essere di aiuto alle persone che stanno vicino alla coppia subito dopo il triste evento.

Naturalmente lo shock è il primo sentimento che si attraversa, in cui l’aspetto predominante è la negazione e il rifiuto. Successivamente si realizzerà cos’è successo e si andranno a ricercare i motivi.

A questo punto possono sorgere i sensi di colpa e il “se non avessi…”tormentano la donna. La sensazione di avere subito un’ ingiustizia prende il sopravvento insieme alla rabbia.

A ciò segue un periodo di isolamento, depressione perdita di interessi. La coppia viene messa seriamente a dura prova. Se non c’è dialogo le incomprensioni possono prendere il sopravvento e fare sciogliere il legame.

Infine subentra un periodo di riorganizzazione in cui si accetta la perdita e si elabora l’esperienza. A questo punto c’è un lento ritorno alla quotidianità.

Questo processo può durare dai 9 ai 12 mesi.

Molto spesso amici e parenti, pur comprendendo il dolore, cercano di alleviarlo usando frasi che tentano di nascondere o fare dimenticare la perdita: “sei giovane!ne avrai altri!”oppure “eri solo all’inizio della gravidanza…può succedere!”. Per quanto tutto ciò venga detto in buona fede e con l’unico scopo di dare conforto, in realtà accrescono il senso di solitudine della coppia. In questi momenti la donna ha bisogno di potere esprimere la propria rabbia, paura e tristezza senza essere giudicata. Può essere utile frequentare gruppi di mutuo-aiuto formati da altre coppie che stanno vivendo la stessa esperienza.

Ci sono donne, infine, che cercano immediatamente una nuova gravidanza nella convinzione che ciò le farà stare meglio. E’ tuttavia consigliato attendere che ci sia stata l’elaborazione della perdita(quindi circa 1 anno) per affrontare serenamente una nuova gravidanza.

Letture consigliate : “Quando l’attesa si interrompe. Riflessioni e testimonianze sulla perdita prenatale” di Giorgia Cozza

 Ass. CIAOLAPO: Psicologia del lutto perinatale – Sostegno alle famiglie – Formazione degli operatori – Promozione della ricerca medica e psicologica – Automutuoaiuto : https://www.facebook.com/ciaolapoonlus?fref=ts

Associazione PENSIERO CELESTE si occupa a titolo gratuito di fornire assistenza alle famiglie che sono vittime di natimortalità ovvero che perdono un figlio nel corso dei 9 mesi di gravidanza http://www.pensieroceleste.it/chiedi-aiuto/info-e-consigli-natimortalita/

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: