Consulenza educativa per futuri e neogenitori

Nati per leggere

favole-per-piccoli

“Leggimi perchè… la tua voce crea un legame tra me e te”

Il progetto “Nati per leggere” nasce nel 1999 con l’obiettivo di promuovere la lettura in famiglia sin dalla nascita. Tra le tante attività da svolgere con il proprio bambino, quella di leggere un libro insieme risulta infatti particolarmente ricca e piacevole.

Leggere una storia, ogni giorno o comunque con continuità, non deve però trasformarsi in un peso aggiuntivo durante la vostra giornata ma, anzi, dev’essere un’esperienza piacevole innanzitutto per voi: solo così lo diventerà anche per il bambino.

Leggendogli una storia, sfogliando insieme un libro, stimolerete la sua curiosità ed il suo interesse per la lettura.

Alcuni studi dimostrano che i bambini che hanno potuto godere di questa esperienza hanno più facilità di approccio alla parola scritta, migliore capacità di attenzione, conoscono più parole e, complessivamente, manifestano una migliore disposizione alla lettura ed alla scuola. Ma la lettura precoce può essere utile anche per prevenire alcuni disturbi come la dislessia.

Scegliete i momenti della giornata in cui il bimbo è più attivo, recettivo, motivato, ma anche quelli in cui voi siete più disponibili e tranquilli: deve essere un piacere reciproco. Potete riservare alla lettura un momento particolare della giornata (prima del sonnellino o della nanna, dopo i pasti…), preoccupandovi di evitare possibili distrazioni e disturbi (telefono, televisione…). Se il bambino si agita o è inquieto non insistete. Approfittate dei momenti di attesa (durante un viaggio, dal medico, ecc.). La lettura sarà di conforto al vostro bambino anche in alcuni momenti difficili, per esempio se si ammala.

Non è necessario essere lettori esperti, basterà utilizzare il linguaggio di tutti i giorni e non solo  la voce ma anche gli sguardi, i gesti, i suoni, seguendo alcune semplici indicazioni:

  • Scegliete un luogo confortevole dove sedervi
  • Recitate o cantate le filastrocche del suo libro preferito
  • Tenete in mano il libro in modo che il vostro bambino possa vedere le pagine chiaramente
  • Fategli indicare le figure
  • Parlate delle figure e ripetete le parole di uso comune
  • Leggete con partecipazione, create le voci dei personaggi e usate la mimica per raccontare la storia
  • Variate il ritmo di lettura (più lento o più veloce)
  • Fategli domande: cosa pensi che succederà adesso?
  • Lasciate che il bambino faccia domande e cogliete l’occasione per parlare
  • Lasciate scegliere i libri da leggere al vostro bambino
  • Rileggetegli i suoi libri preferiti anche se lo chiede spesso
  • Mettete a disposizione del vostro bambino quanti più libri possibile

Quanto più piccolo sarà il bimbo tanto più semplici saranno i libri, di dimensioni e materiali adatti perché lui possa anche tenerli in mano e magari giocarci; con tanto colore, con grandi immagini e con poco testo per poter dare spazio alla fantasia del lettore che costruirà la storia e del bimbo che l’ascolterà. Quanto più grande sarà il bambino tanto più i libri diventeranno interessanti e complessi.

 

All’interno della Bibliografia Nazionale Nati per Leggere sono presenti dei percorsi tematici (Storie per coccolare, Prima della buona notte, Che emozione!, Non solo capricci, Prime scoperte, ecc.) con proposte di letture.

fonti:

http://www.genitoripiu.it/pagine/leggergli-un-libro

http://www.natiperleggere.it/index.php?id=1

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: